• Valentina

Addentrarsi nel mondo dei social network: come farlo in modo razionale?

Nell'era digitale di oggi, i marchi che trascurano di utilizzare l'influenza del social media marketing si perdono un canale digitale fondamentale per il coinvolgimento dei clienti. Infatti, l'80% degli esperti di marketing vede il valore dei social media e confida in un ritorno sull'investimento (ROI), in quanto possono aiutare a ottenere preziosi insight sui clienti e a potenziare altre attività di marketing.


I marketer possono godere di maggiori vantaggi nella generazione di lead grazie ai social media, mentre una strategia di social media correttamente eseguita può migliorare le classifiche di ricerca, aumentare il traffico sul sito web e incrementare i tassi di conversione.


Ma come si può creare una strategia efficace sui social media se non si sa quali canali scegliere?


Quali sono i possibili obiettivi nell’uso dei social media?

I social network non vengono usati tutti con il medesimo scopo ma è necessario pensare agli obiettivi.


Uso per aumentare la brand awareness

Come primo passo, dovreste selezionare piattaforme consolidate con un pubblico numeroso, in quanto ciò vi aiuterà a raggiungere un'ampia gamma di potenziali clienti. Vale anche la pena di tenere a mente piattaforme popolari e di nicchia, se si conoscono i propri personaggi e si ritiene che la pubblicità su un network come TikTok, ad esempio, possa aiutare a entrare in risonanza con un gruppo demografico più giovane e visivo.

Uno dei metodi più efficaci per aumentare la notorietà del marchio è la promozione a pagamento. Prendetevi quindi un po' di tempo per ricercare le opzioni pubblicitarie sui social media a vostra disposizione.


Uso per aumentare la lead generation

I social media sono uno strumento fondamentale per chi cerca di generare lead di alta qualità. Utilizzando campagne mirate, è possibile attrarre potenziali clienti che possono essere alimentati nel funnel per essere convertiti.

Dal punto di vista B2B, LinkedIn è rinomato per essere un campione nella generazione di lead sui social media, sia attraverso l'adesione a gruppi, la creazione di annunci mirati, la partecipazione a discussioni o la ricerca con filtri avanzati. Anche gli annunci su Facebook e Twitter sono molto efficaci e spesso hanno un costo per clic inferiore.


Quali canali sono usati dal tuo target?

Dopo aver allineato i vostri obiettivi con la scelta dei canali di social media, dovete considerare dove il vostro pubblico interagisce online.

Le strategie di social media più strette ed efficaci si basano sui dati demografici dei social media. Queste informazioni basate sui dati garantiranno che la vostra strategia e i canali scelti facilitino l'approccio più pertinente e mirato possibile, aumentando le possibilità di conversione.

L'utilizzo di uno strumento di social listening vi aiuterà ad analizzare i vostri attuali follower. Questo vi fornirà i dati relativi al sesso, all'età e alla posizione del vostro pubblico attuale sui social, che vi aiuteranno a decidere quali canali vale la pena mantenere e quali no.



Quali canali sono usati dai tuoi competitor?

Controllare quanto sono attivi i vostri concorrenti sui social media e quanto i loro follower si impegnano con i loro post vi fornirà preziose informazioni che potrete replicare per garantire il successo della vostra strategia.

L'utilizzo di uno strumento di ascolto dell'audience può aiutarvi a capire quali marchi del vostro settore hanno la maggiore portata e influenza sui social media.


Quale tipo di contenuto vuoi creare?

Si tratta di una domanda cruciale, in quanto esistono diversi tipi di contenuti, alcuni dei quali saranno complementari agli obiettivi aziendali e all'identità del marchio, mentre altri non lo saranno. Inoltre, alcuni formati di contenuto saranno più adatti a determinati canali sociali rispetto ad altri.


Se vuoi condividere le novità dell’azienda e aggiornamenti di settore

Questi formati di contenuto sono tradizionalmente adatti a un pubblico B2B che si trova prevalentemente su piattaforme professionali come LinkedIn. Se avete un account Twitter aziendale o uno individuale che utilizzate per scopi professionali, anche queste sono piattaforme ideali per coinvolgere i colleghi professionisti con contenuti specifici del settore.


Se vuoi condividere contenuti video

Se i vostri contenuti video sono di breve durata e rivolti a un pubblico giovane, potreste prendere in considerazione Instagram, TikTok o Snapchat. Se il contenuto è più lungo e più universale, anche Facebook e Twitter possono generare alti livelli di coinvolgimento. Per non parlare dell'avvio di un canale YouTube, il secondo motore di ricerca più grande al mondo, con oltre 3 miliardi di ricerche al mese.


Se vuoi condividere delle immagini come contenuto


Secondo Shopify, il 98% degli utenti sfrutta Pinterest per provare cose nuove in base a ciò che vede. Se siete un marchio B2C con un prodotto accattivante potreste prendere in considerazione la promozione dei vostri contenuti su questa piattaforma oltre che su Instagram.


Se vuoi condividere contenuti editoriali

La pubblicazione di un articolo sulla piattaforma editoriale di LinkedIn può esporre un marchio a quasi 800 milioni di membri e farlo affermare come leader di pensiero del settore .



Quanti canali social dovresti aprire e gestire?

Sebbene sia altamente improbabile che l'utilizzo di un solo canale per presentare il vostro marchio sia sufficiente, trovare l'equilibrio perfetto può essere difficile. Se invece vi affidate a una sola piattaforma, la visibilità e la portata del vostro marchio potrebbero risentirne. Se siete attivi su troppe piattaforme, vi sparpaglierete troppo e diluirete l'impatto dei vostri sforzi.